TiUnite: prestazioni assicurate

Osteointegrazione ottimale e livelli ossei stabili

La superficie per l'osteointegrazione

TiUnite è una superficie implantare esclusiva che migliora l'osteointegrazione. Le sue proprietà simili alla ceramica e i micropori garantiscono un'elevata osteoconduttività e un rapido ancoraggio dell'osso neoformato. Dall'istologia umana a sei mesi dall'inserimento dell'impianto risulta che l'osso è ancorato nei pori di TiUnite (© Schüpbach Ltd, Svizzera).

TiUnite è una superficie implantare esclusiva che migliora l'osteointegrazione, anche in condizioni estremamente difficili, inclusi i casi di osso morbido e carico immediato.3, 11, 12, 14, 15, 16, 18 TiUnite è uno strato spesso in ossido di titanio moderatamente ruvido, altamente cristallino e contenente quantità elevate di fosforo.19

Perché TiUnite?

Osteointegrazione predicibile con percentuali di fallimento minime

La superficie dell'impianto TiUnite è stata introdotta per la prima volta su Brånemark System nel 2000. Il passaggio dalla superficie macchinata a quella TiUnite ha significato una netta riduzione degli insuccessi iniziali, soprattutto nelle regioni con scarsa densità ossea.1, 2

Carico immediato dei vostri impianti

TiUnite consente inoltre di utilizzare i protocolli di carico immediato con maggiore frequenza e con risultati eccellenti.3 Inoltre, gli impianti con la superficie TiUnite, usati nella chirurgia di revisione, aumentano le percentuali di successo.4

Successo a breve e a lungo termine

TiUnite mantiene la stabilità dell'impianto subito dopo il posizionamento, con un'osteointegrazione e un ancoraggio migliori nell'osso circostante.5, 6, 7 A lungo termine, mantiene i livelli di osso marginale e dei tessuti molli, ottimizzando la resistenza funzionale e i risultati estetici.8, 9, 10

Evidenza scientifica

TiUnite è una delle superfici implantari più studiate

L'uso clinico di TiUnite è stato documentato in oltre 275 pubblicazioni su studi clinici e serie di casi. Complessivamente, sono stati posizionati oltre undici milioni di impianti con superficie TiUnite in pazienti di tutto il mondo.

Elevata stabilità durante la fase critica di guarigione

TiUnite mantiene la stabilità dell'impianto subito dopo il posizionamento, con un'osteointegrazione e un ancoraggio migliori nell'osso circostante.5, 6, 7 Ciò è particolarmente importante nelle regioni con osso morbido e/o carico occlusale elevato e per i protocolli di carico immediato.

Oltre 14 anni di esperienza clinica

Sono davvero pochi i sistemi implantari che possono offrire una ricchezza di dati a lungo termine pari a quella del Brånemark System originale. Sono disponibili studi clinici con dati di follow-up fino a undici anni.8, 9, 10

Longevità dimostrata con dati clinici a 10 anni

I primi tre studi a lungo termine indicano che gli impianti con la superficie TiUnite mantengono l'osso marginale, sia nei casi di edentulia parziale sia in quelli di edentulia totale, con percentuali di successo cumulativo pari al 97,1 - 99,2% dopo dieci anni o più, anche quando sono posizionati su ferite estrattive recenti e sottoposti a carico immediato.8, 9, 10, 20

Livelli di osso marginale stabili a lungo termine

È dimostrato che gli impianti con superficie TiUnite presentano una stabilità eccellente a lungo termine dell'osso crestale.8, 9, 10, 13 In uno studio recente su TiUnite, ad esempio, il cambiamento a medio termine in un intervallo da uno a cinque anni è in media di 0,0 mm, mentre a lungo termine, in un intervallo da uno a dieci anni, è pari a -0,3 mm (vedere la figura a sinistra).9

Altri risultati principali

Elevate prestazioni nelle condizioni più difficili, compresi i casi di osso morbido e carico immediato.3, 11, 12, 14, 15, 16, 18

Esistono analogie strutturali fra la gengiva e il tessuto peri-implantare che forniscono la protezione dei tessuti molli sottostanti e dell'osso alveolare.17

Osteointegrazione

Il fascino dell'osteointegrazione

Uno straordinario set di immagini mostra la bellezza dell'osteointegrazione come non era mai stata vista prima. Per gentile concessione del Prof. Dott. Peter Schüpbach.

Scarica lo screensaver TiUnite per visualizzare queste meravigliose immagini al microscopio, talmente belle da lasciarvi senza fiato.

Attrazione delle piastrine

La carica negativa della superficie TiUnite attrae le proteine ematiche e le piastrine inattive subito dopo l'inserimento dell'impianto. Contemporaneamente, le fibrille della rete fibrinica diventano visibili.

Attivazione delle piastrine

Le piastrine iniziano a gonfiarsi formando pseudopodi. Con il rilascio di adenosina difosfato (ADP), diventano adesive e si agglutinano per chiudere i vasi sanguigni danneggiati sui margini della ferita per arrestare l'emorragia.

Emostasi

La matrice fibrinica neoformata permette al sangue di coagularsi. Le piastrine attivate vengono incorporate nella matrice e rilasciano granuli colmi di enzimi e fattori della crescita necessari alla guarigione della ferita e alla formazione dell'osso.

Coagulazione del sangue

Le cellule ematiche, le piastrine e la fibrina formano un coagulo che aderisce alla superficie moderatamente ruvida di TiUnite. Ai fini dell'osteogenesi per contatto è fondamentale che il coagulo resti attaccato alla superficie.

Matrice provvisoria

I neutrofili e poi i macrofagi rimuovono il coagulo nel corso dei primi due giorni di guarigione della ferita. Le cellule osteogeniche fluiscono sulla superficie TiUnite e migrano davanti all'osso in formazione. Qui si trasformano in osteoblasti.

Osteogenesi per contatto

L'osso neoformato si distribuisce sulla superficie osteoconduttiva TiUnite e forma una banda sottile di osso trabecolare depositato direttamente lungo la superficie. Questo strato sottile di osso crescerà per successive apposizioni ossee trasformandosi in osso lamellare.

Ancoraggio osseo

Gli osteoblasti che formano l'osso si attaccano alla superficie TiUnite coprendo gli orifizi dei pori aperti. Iniziano poi a secernere la matrice di collagene dell'osso trabecolare direttamente nei pori e si spostano dalla superficie. In questo modo si forma la matrice ossea di collagene, che alla fine mineralizza.

Superficie osteoconduttiva per la nuova formazione ossea

L'osso neoformato colma la distanza tra l'osso locale e l'impianto mediante osteogenesi a distanza. Quando raggiunge la superficie TiUnite, l'osso vi si distribuisce mediante osteogenesi per contatto, che si caratterizza per l'osso trabecolare depositato direttamente lungo tutta la superficie.

Osteointegrazione

La luce trasmessa e quella polarizzata mostrano la formazione iniziale (quattro settimane) e continuativa (sei mesi) dell'osso per osteogenesi per contatto e osteointegrazione finale.

Scanalature

Le scanalature aggiunte alle filettature dell'impianto favoriscono la formazione ossea iniziale. L'osso cresce a spirale lungo le scanalature, prima di distribuirsi lateralmente sull'intera superficie TiUnite.

Frammenti ossei

Durante la fresatura vengono creati frammenti ossei che si accumulano nell'osteotomia, soprattutto nella regione apicale. Qui si comportano come nuclei per la formazione ossea, guidando le cellule osteogeniche nella ferita e verso la superficie TiUnite.

Testimonianze

Il Prof. Bertil Friberg della Brånemark Clinic in Svezia spiega perché apprezza TiUnite.

Prof. Bertil Friberg, Brånemark Clinic, Svezia

"Grazie alla superficie TiUnite, i nostri risultati sono migliorati, soprattutto nei casi di innesto e di osso con scarsa densità. Senza dubbio, anche la nostra percentuale di fallimento iniziale si è ridotta significativamente"

.
Il Dott. Thomas Müller-Hotop, Germania, spiega perché utilizza TiUnite per tutte le indicazioni.

Dott. Thomas Müller-Hotop, Germania

"Da quando è stata disponibile, abbiamo usato la superficie TiUnite nel nostro studio per tutte le indicazioni. Abbiamo constatato maggiori benefici nelle indicazioni avanzate, come posizionamento immediato dell'impianto, carico immediato e posizionamento dell'impianto in condizioni di osso morbido"

.
Il Dott. Javier Alández, Spagna, spiega perché il protocollo Funzione Immediata con impianti TiUnite è sicuro.

Dott. Javier Alández, Spagna

"Di recente, abbiamo condotto uno studio retrospettivo utilizzando la Funzione Immediata. In base ai risultati di un follow-up a sei anni, possiamo concludere che il protocollo Funzione Immediata con impianti TiUnite è un protocollo sicuro, dal quale possiamo aspettarci un'elevata percentuale di successo"

.
Bibliografia

Balshi SF, Wolfinger GJ, Balshi TJ. Analysis of 164 titanium oxide surface implants in completely edentulous arches for fixed prosthesis anchorage using the pterygomaxillary region. Int J Oral Maxillofac Implants. 2005; 20:946-52

Disponibile su PubMed

Olsson M, Stenport V, Jemt T. Incidence of first implant failure. A retro-prospective study on 10 719 implant operations in 8 528 treated patients during a 28-years period of time at one specialist clinic. submitted 2014.

Rocci A, Rocci M, Rocci C, Scoccia A, Gargari M, Martignoni M, Gottlow J, Sennerby L. Immediate loading of Brånemark System TiUnite and machined-surface implants in the posterior mandible: a randomized open-ended clinical trial. Int J Oral Maxillofac Implants. 2013 May-Jun;28(3):891-5. doi: 10.11607/jomi.2397

Disponibile su PubMed

Alsaadi G, Quirynen M, van Steenberghe D. The importance of implant surface characteristics in the replacement of failed implants. Int J Oral Maxillofac Implants. 2006; 21:270-74

Disponibile su PubMed

Glauser R, Portmann M, Ruhstaller P, Lundgren AK, Hämmerle CH, Gottlow J. Stability measurements of immediately loaded machined and oxidized implants in the posterior maxilla. A comparative clinical study using resonance frequency analysis. Applied Osseointegration Research 2001; 2:27-9

Zechner W, Tangl S, Furst G, Tepper G, Thams U, Mailath G, Watzek G. Osseous healing characteristics of three different implant types. Clin Oral Implants Res 2003; 14:150-7

Disponibile su PubMed

Ivanoff CJ, Widmark G, Johansson C, Wennerberg A. Histologic evaluation of bone response to oxidized and turned titanium micro-implants in human jawbone. Int J Oral Maxillofac Implants 2003; 18:341-8

Disponibile su PubMed

Degidi M, Nardi D, Piattelli A. 10-Year Follow-Up of Immediately Loaded Implants with TiUnite Porous Anodized Surface. Clin Implant Dent Relat Res 2012; 14(6):828-38

Disponibile su PubMed

Östman PO, Hellman M, Sennerby L. Ten years later. Results from a prospective single-centre clinical study on 121 oxidized (TiUnite) Brånemark implants in 46 patients. Clin Implant Dent Relat Res 2012 Dec; 14(6):852-60

Disponibile su PubMed

10 Glauser R. Eleven-year results of implants with an oxidized surface placed predominantly in soft bone and subjected to immediate occlusal loading. Clin Oral Impl Res 2012; 23 suppl 7;140-1

11 Kolinski ML, Cherry JE, McAllister BS, Parrish KD, Pumphrey DW, Schroering RL. Evaluation of a Variable-Thread Tapered Implant in Extraction Sites With Immediate Temporization: A 3-Year Multi-Center Clinical Study. J Periodontol 2014; 85: 386-394

Disponibile su PubMed

12 Marzola R, Scotti R, Fazi G, Schincaglia GP. Immediate loading of two implants supporting a ball attachment-retained mandibular overdenture a prospective clinical study. Clin Implant Dent Relat Res 2007; 9:136-43

Disponibile su PubMed

13 Nickenig H, Wichmann M, Schlegel K, Nkenke E, Eitner S. Radiographic evaluation of marginal bone levels adjacent to parallelscrew cylinder machined-neck implants and rough-surfaced micro-threaded implants using digitized panoramic radiographs. Clin Oral Impl Res 2009; 20:550-4

Disponibile su PubMed

14 Arnhart C, Kielbassa AM, Martinez-de Fuentes R, Goldstein M, Jackowski J, Lorenzoni M, Maiorana C, Mericske-Stern R, Pozzi A, Rompen E, Sanz M, Strub JR. Comparison of variable-thread tapered implant designs to a standard tapered implant design after immediate loading. A 3-year multicentre randomised controlled trial. Eur J Oral Implantol 2012; 5: 123-136

Disponibile su PubMed

15 Glauser R. Implants with an Oxidized Surface Placed Predominately in Soft Bone Quality and Subjected to Immediate Occlusal Loading: Results from a 7-Year Clinical Follow-Up. Clin Implant Dent Relat Res 2013; 15: 322-331.

Disponibile su PubMed

16 Liddelow G and Henry P. The immediately loaded single implant-retained mandibular overdenture: a 36-month prospective study. Int J Prosthodont 2010; 23:13-21

Disponibile su PubMed 

17 Schüpbach P, Glauser R. The defense architecture of the human periimplant mucosa: a histological study. J Prosthet Dent 2007; 97(6 Suppl):15-25

Disponibile su PubMed

18 Mura P. Immediate Loading of Tapered Implants Placed in Postextraction Sockets: Retrospective Analysis of the 5-Year Clinical Outcome. Clin Implant Dent Relat Res 2012; 14: 565-574

Disponibile su PubMed

19 Hall J, Lausmaa J. Properties of a new porous oxide surface on titanium implants. Applied Osseointegration Research 2000; 1: 5-8

20 Mozzati M, Gallesio G, Del Fabbro M. Long-term (9-12 years) outcomes of titanium implants with an oxidized surface: a retrospective investigation on 209 implants. J Oral Implantol. 2013 Oct 31. [Epub ahead of print]

Disponibile su PubMed