Informazioni su Nobel Biocare

Un trattamento migliore per un numero maggiore di pazienti fin dal 1965

Il Professor Per-Ingvar Brånemark (a destra) insieme al suo primo paziente con impianto, Gösta Larsson (a sinistra).

Innovazione significativa dal 1952

Il nostro successo è stato costruito attraverso l'esperienza acquisita nel corso di 60 anni, a partire dal lavoro innovativo condotto dal Prof. Per-Ingvar Brånemark nel campo dell'osteointegrazione. Come pionieri nell'implantologia abbiamo introdotto numerose soluzioni che sono diventate gli standard del settore.

Abbiamo una storia incredibile e un futuro ancora più luminoso. Continueremo a superare i limiti del trattamento odontoiatrico sforzandoci di aiutare i nostri clienti a offrire un trattamento migliore a un numero maggiore di pazienti.

1952 - Brånemark scopre l'osteointegrazione

P_I_Branemark-237x300.jpg

Negli anni Cinquanta, come giovane ricercatore, Per-Ingvar Brånemark fu completamente assorbito dallo studio dell'anatomia del flusso sanguigno.

Nell'ambito di quello studio, fissò un componente ottico in involucro di titanio alla zampa di un coniglio e ciò rese possibile lo studio del microcircolo nel tessuto osseo attraverso microscopi appositamente modificati.

Il lavoro in questione fu portato a termine con successo, ma, quando giunse il momento di rimuovere dall'osso i componenti ottici rivestiti di metallo, lui scoprì come è noto che l'osso e il titanio erano diventati praticamente inseparabili.

“Non molto tempo dopo,” Brånemark dichiarò, “abbiamo cambiato l'obiettivo del nostro lavoro per studiare la capacità del corpo di tollerare il titanio.”

1965 - Primo paziente con impianto al titanio

Nel 1965, Gösta Larsson di Göteborg, Svezia, aveva un'invalidità orale. Ciò era vero prima che i primi impianti dentali osteointegrati, accuratamente posizionati dal Professor Per-Ingvar Brånemark, cambiassero sensibilmente la sua vita. Purtroppo queste due persone non sono più tra noi, ma il loro lascito è eterno.

Dopo ampi studi clinici e anni di ulteriori ricerche, Per-Ingvar Brånemark e l'azienda svedese Bofors fondarono dunque Nobelpharma, che sarebbe diventata più tardi Nobel Biocare.

Il fatto che gli impianti dentali siano diventati un trattamento comune per le persone che soffrono a causa della perdita dei denti ha consentito a milioni di pazienti in tutto il mondo di riconquistare la propria qualità della vita.

1989 - La prima cappetta in ceramica CAD/CAM

NobelProcera AllCeram

Nel 1983 il Dott. Matts Andersson sviluppò il metodo Procera per la produzione industriale ad alta precisione di corone dentali. Il 1989 portò un ulteriore balzo in avanti nel campo della funzionalità e dell'estetica per protesi dentali: l'introduzione della prima cappetta in ceramica CAD/CAM.

Grazie al nucleo in allumina traslucido di Procera AllCeram, i risultati estetici e la resistenza non si escludevano più a vicenda.

1997 - Primi impianti conici

Impianti Replace

Il lancio di Replace introdusse il primo impianto dentale a corpo conico.

Esso riproduceva la forma della radice del dente naturale ed era stato progettato per fornire una stabilità iniziale superiore rispetto agli impianti a pareti parallele disponibili fino a quel momento.

Replace Select e NobelReplace Tapered diventarono il sistema implantare più utilizzato al mondo. 

1998 - Concetto di trattamento All-on-4®

Concetto di trattamento All-on-4®

Per decenni, il costo dei trattamenti di implantologia dentale è stato troppo elevato per molti pazienti edentuli. Esistevano anche degli ostacoli per i medici. Dato che questi pazienti soffrono spesso di grave riassorbimento osseo, trovare l'osso adatto per posizionare un impianto era una sfida.

Abbiamo collaborato con il Dott. Paulo Maló per trovare una soluzione e il risultato è stato il concetto di trattamento All-on-4® .

Con i suoi impianti inclinati e a carico immediato, consente di evitare complesse procedure di innesto e di migliorare immediatamente la funzionalità e l'estetica.

2000 - La superficie TiUnite migliora i risultati

Superficie TiUnite

Dopo venti anni di utilizzazione universale del protocollo di osteointegrazione in due fasi di Brånemark, gli studi hanno indicato che anche la procedura in una fase con carico precoce o persino immediato costituiva un'opzione sicura.

Ciò avrebbe reso possibile la riduzione del tempo di guarigione e del numero di interventi, abbreviando i tempi per ottenere denti nuovi. Tuttavia, per evitare una riduzione della stabilità durante la fase critica di guarigione, è stata necessaria una nuova superficie per accelerare la crescita ossea.

La soluzione è stata TiUnite - uno strato spesso in ossido di titanio moderatamente ruvido, altamente cristallino e contenente quantità elevate di fosforo, per un elevato contatto osso-impianto e una rapida osteointegrazione. Da allora TiUnite si è guadagnata una reputazione di successo ed è una delle superfici implantari più clinicamente studiate al mondo.

2005 - La Funzione Immediata riceve l'autorizzazione della FDA

Funzione Immediata

Nel 2005, Funzione Immediata riceve l'autorizzazione da parte della U.S. Food and Drug Administration (FDA) - in quel momento era un'esclusiva di Nobel Biocare.

Grazie alla superficie dell'impianto TiUnite, il carico immediato costituisce un'alternativa possibile di trattamento che può fare una grande differenza sia per i medici che per i pazienti: tempi di trattamento inferiori, un minor numero di appuntamenti, risultati clinici favorevoli ed elevata soddisfazione del paziente.

2005 - Primo sistema di chirurgia guidata

NobelProcera and NobelGuide setup illustration

Nel 2005 NobelGuide ha digitalizzato l'implantologia dentale con l'introduzione del primo concetto completo per la pianificazione del trattamento 3D e la chirurgia guidata.

Per la prima volta i medici hanno potuto ordinare mascherine chirurgiche personalizzate per trasformare i loro piani di trattamento in realtà.

Oggi il software di pianificazione NobelClinician e il concetto di chirurgia guidata NobelGuide non solo aiutano i medici a posizionare gli impianti in maniera prevedibile e ad ottenere risultati protesici migliori, ma li aiutano anche a collaborare con il loro network e a comunicare in maniera efficace con i pazienti.

2008 - NobelActive viene introdotto sul mercato

NobelActive

Il 2008 è stato l'anno nel quale abbiamo introdotto un impianto superiore a qualsiasi altro: NobelActive.

Progettato per un'elevata stabilità primaria e per la protezione dei tessuti molli e duri - anche in osso morbido, in campo estetico e in alveoli estrattivi recenti.

In altre parole: NobelActive può permettere la Funzione Immediata nei casi in cui sarebbe altrimenti impossibile.

2015 - Una soluzione completa per il settore posteriore

Soluzione completa per il settore posteriore

Sebbene si tratti di un'indicazione comune, la ricostruzione del molare singolo presenta diverse problematiche: alveoli estrattivi grandi, difficoltà di rimozione del cemento in eccesso ed elevate forze occlusali.

È per questa ragione che abbiamo lanciato la nostra soluzione completa per il settore posteriore.

Progettata per superare queste problematiche riducendo allo stesso tempo complicanze, rischi e tempi per ottenere denti nuovi.